Archivi tag: Computer

FLEX-3000 SDR Transceiver: is the new FlexRadio mid-range 100 watt HF 50MHz

 
FLEX-3000 is new FlexRadio mid-range 100W tramsceiver, delivery in January 2009 .  Il FLEX-3000 è una “diretta decedent” del FLEX-5000 ™, un transeiver SDR (Software Defined Radio) per uso amatoriale di prima classe per performance.
Il FLEX-3000 utilizza Filtri di Banda individuali ottimizzati per coprire sia le bande dei radioamatori (filtri di 5°ordine ottimizzati per ciscuna Banda, fatta eccezione per 160m che ha un filtro di 7° ordine) e di un LPF per la copertura generale. The FLEX-3000 è già dotato di un unità di antenna tuning (ATU), tutte le funzioni dell’ATU sono controllate automaticamente dal programma FlexRadio PowerSDR, oltre ad avere il controllo manuale. Il ricevitore usa un convertitore A/D con velocità di campionamento a 48 o a 96 KHz. FLEX-3000 utilizza lo stesso PA realizzato come quello montato nel FLEX-5000, quindi non è stato sviluppato un nuovo amplificatore di potenza da 100W, ma un collaudato progetto già ben provato. Se necessario, la radio è in grado di esergure, manualmente, un auto-test di controllo o di calibrazione.
FLEX-3000, come in tutte le versioni del FLEX-5000, viene fornito con software FlexRadio PowerSDR V.1.x, che controlla tutti i comandi DSP, la modulazione, la demodulazione, il filtraggio e tutte le funzioni di controllo per la radio, oltre a gestire l’analizzatore di spettro (Panadapter display) di classe da laboratorio di misura. FLEX-3000 utilizza la stessa interfaccia Firewire® 1394 per il PC o per Laptop, come il Fx-5000.
Prezzo (Usa) introduttivo di $ 1.499,00 (List 1.599,00) The FLEX-3000 is on sale *now* and is scheduled for delivery in January 2009.
Link to: FlexRadio Systems – Austin, TX USA

NOTE: The IMD DR3 and IP3 measurements are currently being performed and will be published shortl;
NOTE: The depictions of the FLEX-3000 shown above are of the current prototype unit;

ENG: The FLEX-3000 is a “direct decedent” of the FLEX-5000™, the full-featured, world class software defined radio transceiver for amateur use. The FLEX-3000 utilizes individually optimized bandpass filters to cover both the ham bands (Optimized 5th order bandpass filters for each ham band except for 160m which has a 7th order filter) and general coverage reception (low pass filter).The FLEX-3000 comes with an antenna tuning unit (ATU) as a standard feature, all ATU functions are automatically controlled using FlexRadio PowerSDR, as well as having manual control. Rx A/D converters running at either 48 or 96 KHz sampling . The FLEX-3000 uses the same PA design as the one found in the FLEX-5000, so this is not a newly developed RF power amplifier 100W, but uses a well-vetted design that is tried and true. The radio is capable of manually testing and calibrating itself if necessary. The FLEX-3000, like the world-class performer FLEX-5000, comes with FlexRadio PowerSDR 1.x software that performs all DSP, modulation, demodulation, filtering and control functions for the radio in addition to the lab grade spectrum analyzer Panadapter display. The FLEX-3000 uses the same Firewire® control and interface circuitry as the Fx-5000
Introductory price $1499,00 The FLEX-3000 is on sale *now* and is scheduled for delivery in January 2009

DV DONGLE, Get on the D-STAR Network from your Computer; Entra nel Network D-STAR con il tuo PC


DV DONGLE, utilizza tre chip particolari, un oscillatore, i LED e un logica discreta per l’attuazione della sua funzionalità. Il chip, sono un FTDI FT232RL Convertitore seriale a porta USB, un Atmel AT91SAM7S256 ARM7 per CPU base ed un DVSI AMBE2000 Vocoder; HRO (Ham Radio Outlet) lo vende in USA, Your Price: $199,95!

Il dispositivo DV Dongle si connette al PC, tramite una porta USB e provvede alla codifica e alla decodifica del segnale audio compresso, utilizzando il DVSI AMBE2000 vocoder, un Chip full duplex DSP e un softeware DV-Tool. Viene utilizzata la tecnologia AMBE, come in tutte le Radio D-STAR, per provvedere ad una efficiente trasmissioni della voce sul network tramite un Gat-way.  Questo nuovo modo di comunicare è interessante anche perché alcuni prodotti (ARD9000 o ARD9800) della AOR già in vendita, utilizzano per il proprio modo “HF Digital”, un protocollo AMBE vocoder e l’open G4GUO protocol; Il software DV-Tool da utilizzare con il DV Dongle gira sul sistema Windows XP / Vista, oppure Mac OS-X, o su molti appli Linux.

Link to: Donlge Installation, Usingh, Tecnica Info, FAQ
Link to: Radiocronache/I0GEJ Ham radio News D-STAR

ENG: The DV DONGLE uses three chips, oscillator, led’s, and discrete logic to implement it’s functionality.  The chips, from left to right, are the FTDI FT232RL serial to USB converter, the Atmel AT91SAM7S256 ARM7 based CPU, and the DVSI AMBE2000 vocoder; HRO (Ham Radio Outlet)  USA, Your Price: $199,95
The DV Dongle connects to your PC or Apple Mac via a USB port and provides encoding and decoding of compressed audio using the DVSI AMBE2000 full duplex vocoder DSP chip.  AMBE technology is used in all D-Star radios to provide efficient voice transmissions.  It is also used in some HF digital protocols by vendors like AOR (Mod. ARD9000 / ARD9800).  The DV-Tool application used with the DV Dongle may be installed and run on Microsoft Windows XP/Vista, Mac OS X, or many flavors of Linux

Neo FreeRunner by openmoko, funzionalità simili all’iPhone però con Linux e open surce


Dopo l’entusiasmo e le lunghe file per il nuovo iPhone, il melafonino di Apple, dal 18 luglio sarà disponibile a circa 320 euro  il mod. NEO FreeRunner della Openmoko. Basato su piattaforma open surce GNU/Linux 100% FOSS on CPU ed è un piccolo computer ARM9 a 400MHz con funzionalità simili all’iPhone. Pesa 185gr. ha il Display Touvh Screen, Memory 128MB SDRAM, 256MB NAND Flash espandibile con microSD Slot, Wi-Fi (802.1 gb/g) e GPRS (2.5G not EDGE) e dispone di AGPS con GPS external connector.  La OpenMoko ™ dalla classica filosofia “open. mobile. free.” dice: Unleash Yourself and Your Creativity, pertanto il FreeRunner  sembra destinato, per ora, soprattutto agli utenti più esperti con conoscenza di Linux e applicativi aperti.
Link to: openmoko Web Page  Link to: Buy from Openmoko Store and a Distributor

Lively, Google lancia la creazione di mondi virtuali e avatars via browser! Create your own virtual space, Add your room to your site


Lively, la seconda vita di Google in 3D! Lanciato il nuovo mondo virtuale con tanto di avatar dalla casa di Mountan View, totalmente accessibile via browser. Basta scaricare l’applicativo (per ora solo per Windovs) accedere al sito dedicato e si inizia la realizzazione del proprio alter ego virtuale. Creato il proprio avatar, si potrà esplorare gli ambienti e interagire con gli altri con la chat testuale o i movimenti (strette di mano, abbracci ecc.)  Si possono realizzare fantasiosi ambienti e stanze arredate personalizzabili, scegliendo tra le opzioni architettoniche e di design, gli applicativi appagliono puliti ed essenziali e sono gestibili senza particolari abilità informatiche. Quanto verrà creato in 3D (profondità e tridimensione), potrà essere anche esportato sul proprio sito, blog o pagine network perchè, Lively si differenzia proprio per una forte e dirompente integrazione con il web a differenza dei già famosi Second Life o There ed anche per l’utilizzo del normale browser (Explorer o Firefox) senza alncun programma ad hoc. Google stupisce ancora con Lively!

Link to:  the official Lively Help Group   Link to: Official Download Lively

ENG: Lively by Google, create an avatar and chat with your friends in rooms you design, requires Windows Vista/XP with Internet Explorer or Firefox; Create your own virtual space, Customize your avatar and stream personal photos and video, Add your room to your site, A wide variety of styles is available to make all kinds of places. Lively is a free, downloadable application that allows you to express yourself by socializing and creating rooms in 3-D. Lively runs on Windows XP or Windows Vista, using either Microsoft Internet Explorer or Mozilla Firefox

WonderRadio, the first indian SDR (Software Defined Radio)

E’ stato lanciato WonderRadio, il primo SDR (Software Defined Radio) HF+6m transceiver indiano. Questo nuovo apparato per molte parti deriva da articoli pubblicati su QEX (ARRL) da Gary. Le principali caratteristiche rese note sono: RX range: 12kHz – 60MHz / TX range: 160-6meter Power 1W PEP (500mW 6m) / IP3 +28dBm / Two Tone IMD: +99dB. Rahul VU3WJM ha dato la notizia e le news si trovano sul sito web della SDRtec.com

Linkto: SDR Technology info SDRtec.com

ENG: WonderRadio, the first Indian SDR (commercial) HF+6 meter all mode transceiver has been launched. This new rig is based on multi part QEX article: “A SDR for the Masses” by Gary Youngblood; Specifications: RX range: 12kHz – 60MHz / TX range: 160-6meter Power 1W PEP (500mW 6m) / IP3 +28dBm / Two Tone IMD: +99dB (will vary with different sound card) / Control inteface: PC Parallel Port (DB-25 connector) / Sound Card: Line In, Line Out, Spk Mic;

SDR Technology, Perseus DDC receiver, use it with your RTX CAT/HRD system and Switch BOX


La sintonia del Perseus sincronizzata con altri Transceivers muniti di CAT è ora possibile; Infatti l’interfaccia di Perseus con altri RTX, è consentita dall’ultima versione del suo software che, con CAT system, CI-V e Virtual Port, con la sincronizzazione di Ham Radio Deluxe internamente al Computer, permette di mettere inpasso le sintonie di PERSEUS e di alri RTX supportati dal noto software di Simon: HRD.

Switch BOX: la prossima disponibilità dell’unità di commutazione esterna del collegamento d’antenna tra il ricevitore SDR ed un RTX separato renderà possibile usare Perseus in modo atuomatico e trasmettere con il proprio RTX analogico e ricevere con il digitale, usufruendo di tutte le relative funzioni di filtraggio e di visione panoramica dello spettro. La sintonia sincronizzata di entrambi gli apparati, come sopra, potrà essere comandata sia con la “manopola” del Main Tuning del Transceiver sia dal software del Perseus.
Link to: Switch BOX Automatic Antenna Switch
Link to: SDR-IQ, Perseus, QS1R Measurements by IK1ODO, (.PDF)

His tests cover the sensitivity, dynamic range, 3rd order IMD along with searching for aliasing spurious responses etc.

New features for the QS1R, QuickSilver and SDRMAX-II SDR Radio by Phil N8VB. Display max 50MHz panadapter!


QS1R,
QuickSilver SDR, the new features: Phil N8VB QuickSilver and SDRMAX-II, panadapetr widths selectable from 50kHz to 50MHz over USB, panadapter display is now flat as a board due to special FPGA code enhancement and other achievements (05.05.2008)

C’è stato un primo interesse, suscitato dalla FlexRadio System USA con il Flex-5000A, che è un Transceiver (rtx 100W) con architettura SDR (la stessa del vecchio SDR1000) cioè con l’ADC preceduto da un QSD che in quadratura converte i segnali RF a 9kHz (variabile fino a 20) da cui risultano poi i due segnali I/Q per il convertitore A/D a 24bit da avviace al Computer, però questa volta senza usare l’imput della Sand-Card;

Da fine 2007 è arrivato un nuovo prodotto tutto italiano: Microtelecom Srl di Udine, ha lanciato ilsuo Perseus un eccellente Ricevitore SDR di nuova generazione, a campionamento diretto a 80MS/s, interfaccia USB 2.0, valore i IP3 imput a +30dBm. Il software aggiornato di Perseus supporta la visualizzazione e registrazione da 200kHz a 800kHz di larghezza di banda, con reiezione di immagine di 100dB.
La realizzazione di Nico Palermo è completata on board con un ottimo front-end analogico con attenuatore da 0 a 30dB, un banco di filtri di preselezione passa banda e di un pre-amp ad alta dinamica, è fornito con un apposito software per Windows (anche Vista) con ottima grafica. Si può dire che Perseus risulta essere un ottimo progetto con ingegnerizzazione già consolidata e con un buon riscontro sul mercato anche internazionale, che risulta in forte espansione.
Link to: Microtelecom Perseus Official Web page

Le novità non finoscono qui, la competizione tecnologica si arricchisce ora con l’arrivo del QS1R QuickSilver,  un SDR progettato da Phil Covington, N8VB, che si basa su approccio molto simile a quello del Perseus, con la conversione ADC in antenna. Qui si usa lo stesso LTC2208, però a 125MS/s con 16bit, della Linear Technologies, una nuova ed efficiente FPGA HDL Altera Cyclone III EP3C16; La banda di ricezione: BNC LPF imput 15kHz to 55MHz; Dispone di un SMA direct imput 15kHz to 300MHz, con possibilità di integrare espansioni di funzioni; Rilevante è il fatto che, date le specifiche di progetto ADC e FPGA e con il Software (open source GPL3) SDRMAX-II oltre al controllo, filtraggio e demodulazione il QS1R supporta la visualizzazione e registrazione su HD di una larghezza di banda selezionabile da 50kHz fino a 50MHz.
Link to: Ham Radio news by N9VV Home page

Sul sito QS1R sono riportate le specifiche (Standard VERB) del progetto QS1R: Clipping RF Level: +9 dBm (~S9+80db); Max Display Bandwidth: 4MHz; I/Q Image Rejection: +90 dB; MDS (500 Hz): -122 dBm @ 14MHz; BDR: 125 dB; Novità del 15.04.2008: è stata implementata l’interfaccia Dll ed ora si può usare anche il software (IT) WinRad di I2PHD e si dice che anche l’HRD di Simon. Sono prevsite a breve aggiunte: un Bandpass and RF Amp-Attenuator board, di un QS1T DUC Trasmitter Add-on board e altre Planned Add.
Link to: WinRad di I2PHD Web page  Link to: QuickSilver Official Web

ENG: The QuickSilver QS1R receiver is one of the most advanced Open Source Direct Digital Conversion (DDC) receiver boards on the market today. It features a LTC2208 125 MSPS 16 bit “at the antenna” ADC from Linear Technologies and an Altera Cyclone 3 FPGA. The QS1R covers the frequency range of 15 kHz to 55 MHz (direct 300MHz!). Connectivity to the PC is through a high speed USB 2.0 interface. >> See to up Link.

CanSecWest 2008, il MacBook Air violato in due minuti da un hacker a Vancouver

A Vancouver la conferenza CanSecWest, con la sfida tra i maggiori sistemi operativi per testare la sicurezza, ha visto cadere per primo e in soli due minuti il MacBoock Air. Sul tavolo della sfida c’erano: un VAIO VGN-TZ37CN con Linux Ubuntu 7.1. un Fujitsu U810 con W. Vista SP1 e il MacBuck Air con OSX Leopard 10.5.2;

Da quanto si è saputo, visto l’obbligo di riservatezza sottoscritto da Miller, la falla non sarebbe sul OS, ma nel browser Safari della stessa Apple utilizzato nel computer. Infatti Charlie Miller, che aveva già violato l’iPhone, è riuscito a far visitare dagli utenti di Air un sito da lui preparato e a installare da lì un virus. Allora “Mac OS X ” non è più un oasi di tranquillità?? come si legge da tempo sui messaggi della Apple!!

ENG: CanSecWest, Charlie Miller, best known as one of the researchers who first hacked Apple’s iPhone last year, didn’t take much time. Within 2 minutes, he directed the contest’s organizers to visit a Web site that contained his exploit code, which then allowed him to seize control of the computer, Miller is taking home a brand new MacBook Air and $10,000, prizes contest.
Link to Macworld the Apple… Experts

Attivato l’IPv6, assegnazione indirizzi e domini sul web, sostituirà l’attuale IPv4


Come si vede dall’immagine (by chisco) i paesi emergenti e con molta popolazione, oggi hanno un basso grado di penetrazione alla rete, essi amplieranno notevolmente le richieste di accesso e utilizzo. Questo e il forte incremento dei sistemi di comunicazione ha portato il sistema IPv4 (IP) quasi all’esaurendo, pertanto è entrato in funzione il nuovo protocollo (IPv6) promosso da IETF (Internet Engineering Task Forse) che con uno spazio di indirizzamento su 128 bit contro i 32 bit del IPv4, garantirà spazi quasi illimitati. Con i
campi class e flòow label nell’header saranno possibili servizi differenziati. L’IPv6 è un protocollo anche “Plug and Play” e quindi senza interventi manuali degli amministratori di reti.
Link to: Italian IPv6 Task Force web page

Ecco il nuovo CPU (Montevina SFF) Intel, montato sul MacBook Air della Apple


MacBook, la Apple ha appena presentato il suo incredibile MacBook Air superpiatto in cui ha incorporato un nuovo e misterioso CPU di ridotte dimensioni! Ora si scopre che si tratta di un Core 2 Duo basato sul 65nm Meron – Montevina in SFF (Smal Form Factor) della Intel. E’ realizzato su una nuova piattaforma con riduzione dl 58% del package, ma mantiene le alte prestazioni: 4MB L2 cache, 800MHz FSB e velocita da 1.6MHz a 1.8MHz. Intel ha portato il TDP a ben 20W, contro i 35W del suo Core 2 Duo Standard da 1.8GHz.
Link to: MacBook Air Apple Official Web page  Link to: 25 domande (e risposte) sul MacBook